Condividi con:

In Germania, diverse squadre professionistiche hanno messo fine al periodo di sosta forzata e hanno ripreso ad allenarsi

È il caso del Wolfsburg, formazione in cui da quest’anno militano tre calciatori rossocrociati: ai già presenti Admir Mehmedi e Renato Steffen si è aggiunto Kevin Mbabu. Proprio quest’ultimo è stato intervistato dal Blick a riguardo del ritorno al lavoro: «Fisicamente, mi sento molto bene. Gli ultimi giorni, da solo a casa, sono stati duri. Non passavano mai. Per trascorrere al meglio il periodo ho svolto gli esercizi individuali che il club ha dato a tutti noi. La corsa durava dai trenta ai quaranta minuti. Unita a un’oretta di attività in giardino il totale dell’allenamento è stato di circa due ore giornaliere».

A oggi, la ripresa del massimo campionato tedesco è programmata per il 4 aprile, ma, considerata l’evoluzione della pandemia di Coronavirus, la data non coinciderà con i primi calci al pallone dopo la pausa. Bisognerà dunque attendere almeno un mese prima di tornare a sfidarsi per i tre punti: «È così. In più, l’intera compagine dell’Eintracht Francoforte è ancora in quarantena…». Rivedere i compagni di squadra è stata tuttavia una liberazione: «Mi ha fatto bene, anche se siamo rimasti distaccati per ovvie ragioni di sicurezza. Ci siamo allenati per 70 minuti nello spogliatoio in quattro gruppi da cinque-sei elementi. Abbiamo puntato sull’esplosività, ognuno al suo angolo. Per gli esercizi con il pallone dobbiamo attendere ancora un po’».

(nella foto: Kevin Mbabu – © Imago Images/eu-images/sportbuzzer.de)