Condividi con:

L’anticipo della seconda giornata del campionato di Terza Lega – Gruppo 1 vede vincente la squadra ospite dell’Agno, la quale si impone per due reti a zero. La vittoria della squadra neopromossa è meritata, considerando la mole di gioco e le azioni da rete sviluppate sul piccolo campo di Castel San Pietro.

Primo Tempo: al minuto 8, l’Agno ha la prima grande occasione di portarsi in vantaggio con Viola il quale, servito da una palla visionaria di Bottani, non è abbastanza freddo e spara tra le braccia del portiere giallonero del Maroggia Ventimiglia. Il predominio territoriale è totalmente della squadra ospite e il meritato gol giunge grazie a Viola, il quale incorna sul cross chirurgico di capitan Zuccaro, al minuto 20. L’Agno prova a spingere per trovare il raddoppio ed è ancora Viola a sfiorare la rete: l’attaccante si fa spazio “in un fazzoletto” ma il suo tiro si spegne di poco a lato del palo. Il Maroggia assiste passivamente alle precise triangolazioni della squadra di mister Riva e può solo affidarsi all’esperto Sehic’ in fase offensiva. Al 40’ infatti, il Maroggia ci prova con Sehic’, ma il tiro è centrale. Un minuto dopo, Bottani dell’Agno non trova il raddoppio per questione di centimetri con un tiro a giro. Al minuto 45, il tentativo degli ospiti di Picariello si stampa sulla traversa e il primo tempo si conclude con una sola rete di scarto a favore dell’Agno.

Secondo Tempo: la seconda frazione non regala lo spettacolo della prima parte del match e solo al 67’ il Maroggia produce la prima occasione degna di nota del secondo tempo: Sehic’ prova con una volée a ribadire il cross messo in area dal compagno Brizzi, ma il tentativo finisce alto sopra la traversa. Al minuto 78, i padroni di casa cercano il gol del pareggio ancora con un tiro potente dell’attaccante sloveno, ma la conclusione non va a buon fine. All’79’, il contropiede dell’Agno è decisivo per chiudere i conti: Larrosa prende palla sull’out di sinistra e veloce arriva fino davanti alla porta avversaria, dove trafigge l’estremo difensore del Maroggia. Al 90’, i gialloneri vanno vicini al gol che riaprirebbe ipoteticamente la gara, ma al momento del tiro a distanza ravvicinata Sehic’ e Brun si danno fastidio tra di loro.

L’Agno a punteggio pieno prosegue il suo trend positivo e si appresta ad affrontare settimana prossima il Riva. I gialloneri invece interrompono la successione di vittorie questa sera contro una seria pretendente al campionato e cercheranno di riscattare la sconfitta casalinga nel prossimo turno contro l’Insubrica.