Condividi con:

Nell’ultimo comunicato ufficiale della Lega Amatori si parla della voglia di tornare in campo, ma anche di possibili contributi messi a disposizione della Confederazione Svizzera per lo sport e la cultura

GIUBIASCO – La FTC (Federazione Ticinese di calcio) ha pubblicato sul proprio portale un Comunicato della Lega Amatori (quella che gestisce i campionati di Seconda Interregionale) in cui le istituzioni del calcio regionale si dicono positive “all’idea di ritornare sui terreni da gioco non appena possibile”.

Il Comunicato della Lega Amatori (23 marzo 2020)

Cari amici del calcio,

anticipiamo una cosa. Malgrado il periodo molto difficile, i rappresentanti del Comitato della Lega Amatori e delle 13 Associazioni regionali restano positivi all’idea di ritornare sui terreni da gioco non appena possibile.

LE COMPETIZIONI: Malgrado le brutte notizie quasi quotidiane, vogliamo guardare avanti. Possiamo ancora giocare a calcio questa stagione, e se sì, come, o dobbiamo affrontare il fatto che la stagione 2019/2020 sarà annullata o cancellata e quali sarebbero le conseguenze se il campionato venisse definitivamente concluso?

La Lega Amatori è ansiosa di presentare delle soluzioni il più rapidamente possibile per i nostri campionati e la nostra coppa e discute intensamente le varianti già da diversi giorni. Ne discuteremo con le altre sezioni (Swiss Football League e Prima Lega) e ovviamente anche con le Associazioni regionali al fine di trovare la miglior soluzione possibile per tutte le parti coinvolte. Possiamo raggiungere i nostri obiettivi solo se esiste solidarietà e cooperazione tra tutte le sezioni interessate.

La Lega Amatori informerà al più presto sui possibili scenari, certamente nel corso del mese di aprile.

LE FINANZE: Per tutti noi, con la diffusione del Corona virus e la sospensione della competizione che ne deriva in Svizzera, è chiaro che le sezioni e le oltre 1400 società in Svizzera dovranno fare i conti con perdite finanziarie di un importo ancora sconosciuto.

Come abbiamo appreso, la Confederazione Svizzera si sta impegnando per promuovere lo sport e la cultura e in questo senso ha annunciato che almeno 50 milioni di franchi saranno messi a disposizione.

Il presidente della nostra sezione, Sandro Stroppa, è membro di un comitato che promuove gli interessi del calcio di base (Lega Amatori/ Associazioni regionali). Egli è stato incaricato di stabilire uno studio che mostrasse le possibili perdite della Lega Amatori, delle Associazioni regionali e dei propri club. Grazie a questo sondaggio, la Lega Amatori, le Associazioni regionali e i club possono ottenere una valutazione della loro situazione, il tutto è importante per la preparazione di una domanda alle autorità federali. La Lega Amatori si impegnerà ugualmente per trovare la migliore soluzione possibile per i nostri club.

SEGRETARIATI/UFFICI: Vogliate notare che a causa della situazione attuale, diversi segretariati hanno chiuso gli uffici e gli impiegati esercitano il telelavoro. Siamo tutti ansiosi d’informare i club rapidamente, delle decisioni dell’ASF e delle organizzazioni governative relative al calcio. Vogliate tuttavia comprendere che mantenere la salute è una priorità assoluta anche per il personale di tutti i segretariati.

RINGRAZIAMENTI: Per il momento lasciamo riposare il calcio.

Il Corona virus ha lanciato un incantesimo incredibile su tutti noi, che solo poche settimane fa non immaginavamo. Di questi tempi, la solidarietà di tutta la famiglia del calcio svizzero è più che mai richiesta. Teniamo ringraziare tutte le Associazioni regionali e tutti i club regionali per il loro approccio responsabile ed equilibrato a questa situazione straordinaria e per la comprensione dell’altissimo grado di flessibilità richiesto dalle autorità e dalle associazioni a causa di decisioni e di comunicazioni spesso a breve termine da tutte le parti interessate.

Resta in salute e pensa positivo.