Terza Lega 2: altri tre arrivi per il Semine, esperienza e qualità con Buono, Fasanelli e Staropoli

scritto da Roberto Colombo
Semine Fasanelli Riccardo Dif 2024

Riccardo Fasanelli (Semine)

Davide Buono, Riccardo Fasanelli e Carmelo Staropoli il prossimo anno giocheranno con il Semine, provando a ripetere quello che due stagioni fa gli era riuscito indossando la maglia del Ravecchia: la promozione in Seconda lega

BELLINZONA – Dopo Scolari, Lebeau e Bledig annunciati nel weekend (qui l’articolo), altri tre arrivi di grande spessore per il nuovo Semine del presidente Marotta, che nella tarda serata di ieri ha dato il benvenuto al portiere Davide Buono e ai due difensori Riccardo Fasanelli e Carmelo Staropoli tutti provenienti dal Cadenazzo. Si tratta di tre giocatori di esperienza, che hanno deciso di seguire Marotta al Semine per provare a farlo grande, vale a dire provare a portare i gialloneri in Seconda lega come due stagioni fa ci erano già riusciti con il Ravecchia sempre sotto la gestione di Luigi Marotta.

CHI SONO BUONO, FASANELLI E STAROPOLI?

Classe 1986, trentotto anni compiuti lo scorso 7 febbraio, Davide Buono è un portiere italiano che ha iniziato a giocare in Svizzera dal 2011 senza più tornare indietro. In Ticino ha giocato in tante squadre importanti tra cui il Locarno (sia in Challenge League che in Promotion League), l’Ascona (Seconda interregionale), i Biaschesi (Prima lega), ma anche Cadenazzo, Ravecchia, Solduno, Taverne, Tenero Contra e Losone; prima del 2011 invece, in Italia, Buono ha fatto alcune apparizione nel calcio professionistico sia in serie B che in Lega Pro con le maglie di Bari, Giulianova, Brindisi e Monopoli.

Classe 1993, trentuno anni compiuti lo scorso 29 gennaio, Riccardo Fasanelli prima delle ultime due esperienze con Cadenazzo e Ravecchia, ha giocato per diversi anni sia in Seconda interregionale (69 presenze) sia in Seconda lega dividendosi soprattutto tra Vedeggio e Taverne. Con il Taverne conta anche 5 presenze in Prima Lega. Nell’inverno del 2022 la decisione di scendere in Terza lega accettando la chiamata del Ravecchia con cui nell’estate del 2023 – come già ricordato – ha ottenuto la promozione in Seconda lega. Classe 1988, trentasette anni da poco compiuti (5 giugno), anche Carmelo Staropoli in carriera ha vestito la maglia di tante squadre importanti del Ticino. Cresciuto nel settore giovanile del Bellinzona, con il Bellinzona ha anche esordito nel calcio professionistico collezionando una presenza in Challenge League (stagione 2005/06). Dopo le giovanili si è trasferito al Mendrisio Stabio in Prima lega, poi negli anni successivi ha giocato sia in Seconda interregionale sia in Seconda lega con Sementina e Vallemaggia, per decidere infine nella stagione 2018/19 di trasferirsi al Ravecchia di cui è stato per diversi anni capitano, fino allo scorso gennaio quando è passato al Cadenazzo (Seconda lega).


MERCATO SEMINE

Allenatore: Patricio Bustamante (nuovo).

ARRIVI: Chris Scolari (difensore) Cadenazzo, Franco Lebeau (centrocampista) Cadenazzo, Leonardo Bledig (centrocampista) Cadenazzo, Davide Buono (portiere) Cadenazzo, Riccardo Fasanelli (difensore) Cadenazzo, Carmelo Staropoli (difensore) Cadenazzo.

PARTENZE: nessuno.


VERDETTI TERZA LEGA (GRUPPO 2)

Campione gruppo 2 e promosso in Seconda lega: Moderna.

Secondo classificato: Losone.

Secondo classificato: Solduno.

Retrocesse in Quarta lega: Camorino (13° posto) e Audax Gudo (14° posto).


LA CLASSIFICA (TERZA LEGA, GRUPPO 2)

Moderna 55 punti (26), Losone 53 (26), Solduno 49 (26), Biaschesi 48 (26), Minusio 44 (26), Makedonija 35 (26), Gordola 29 (26), Semine 26 (26), Giubiasco 25 (26), Pro Daro 25 (26), Intragna 24 (26), Verscio 14 (26), Camorino 10 (26). *Tra parentesi le partite disputate. **Audax Gudo ritirato (quattordicesima classificata).


TERZA LEGA – REGOLAMENTO: PROMOZIONI / RETROCESSIONI

CASO 1 Nessuna squadra ticinese retrocessa dalla Seconda interregionale:

  • Promozione in Seconda lega delle due vincitrici dei due gruppi.
  • Promozione in Seconda lega della squadra vincente dopo spareggio su campo neutro tra le seconde classificate dei due gruppi.
  • Quattro retrocessioni in Quarta lega: tredicesima (penultima) e quattordicesima (ultima) squadra classificata di entrambi i due gruppi.

CASO 2 Una squadra ticinese retrocessa dalla Seconda interregionale:

  • Promozione in Seconda lega delle due vincitrici dei due gruppi.
  • Quattro retrocessioni in Quarta lega: tredicesima (penultima) e quattordicesima (ultima) squadra classificata di entrambi i due gruppi.

CASO 3 Due squadre ticinesi retrocesse dalla Seconda interregionale:

  • Promozione in Seconda lega delle due vincitrici dei due gruppi.
  • Cinque retrocessioni in Quarta lega: tredicesima (penultima) e quattordicesima (ultima) squadra classificata di entrambi i due gruppi, e della peggior dodicesima (terzultima) classificata dei due gruppi secondo i seguenti criteri: 1) Peggior coefficiente tra punti acquisiti / gare disputate; 2) Peggior coefficiente classifica fair play; 3) Peggior coefficiente tra le reti segnate e le reti subite.

 

Leggi anche questi...