Super League, la moviola di Lugano vs Basilea: tante indecisioni da parte del fischietto bernese Sven Wolfensberger

scritto da Claudio Paronitti

FC Lugano vs FC Basel 1893, domenica 26 febbraio 2023

È stata una direzione arbitrale non esattamente perfetta quella che si è osservata nel pomeriggio di domenica sotto le volte dello Stadio di Cornaredo

Clamoroso quel che accade già al quarto giro d’orologio. Hugo Vogel stende Roman Macek all’interno dell’area di rigore. Il direttore di gara Sven Wolfensberger ammonisce giustamente il terzino rossoblù, ma concede solamente una punizione ai padroni di casa. Aspetto ancora più assurdo è il mancato intervento di Urs Schnyder, che stava evidentemente facendo un pisolino profondo in sala VAR. Il regolamento parla chiaro. Ma il sestetto arbitrale ha preferito sorvolare (proseguendo sulla falsa riga delle decisioni improponibili di giovedì sera in UEFA Europa Conference League con il Trabzonspor)…

La direzione arbitrale non è sempre puntuale. Questo si registra in particolare al 25′, quando Andy Pelmard sgambetta Ignacio Aliseda, autore di un dribbling ubriacante su tre avversari. Il difensore centrale francese ne esce con la grazia senza sanzioni disciplinari e senza cartellini gialli sul «groppone». Ineccepibile, invece, l’ammonizione comminata a Taulant Xhaka per il medesimo intervento precedente del collega del reparto arretrato.

Al 74′ gli uomini di Heiko Vogel vengono nuovamente favoriti dal sestetto arbitrale. Il gol di Darian Males, nettamente iscritto con il braccio, è accordato per chissà quale motivo specifico. Nel finale, l’ammonizione comminata ad Albian Hajdari per aver bloccato (?) senza alcun tocco Andi Zeqiri lascia più di qualche dubbio.

Leggi anche questi...