Condividi con:

© Swiss Football League

La prossima stagione anche la Svizzera, e in particolare la Raiffeisen Super League, disporrà dell’assistenza tecnologica ai direttori di gara, il famoso sistema conosciuto come VAR

Gli esperimenti che la Swiss Football League ha programmato per non arrivare impreparati all’appuntamento si stanno susseguendo senza intoppi. La formazione degli arbitri ha costituito la fase principale delle lezioni impartite dagli specialisti.

Le giacchette nere elvetiche hanno sinora svolto tre stage, che aumentavano di difficoltà a ogni step proposto. L’ultima parte, come riferisce il sito web ufficiale della Federazione, ha avuto quale tema specifico la simulazione degli eventi che potrebbero accadere nel corso di una partita.

I 18 stagisti del VAR hanno potuto seguire 36 incontri juniori di 2 tempi da 20 minuti ciascuno, organizzati appositamente, affinché tutti potessero vivere le due esperienze (sul campo e in sala video) ed espletate così entrambe le mansioni.

“I nostri arbitri possiedono già molte competenze e sono in fase avanzata. Tutti sono motivati e desiderosi di apprendere le varie condizioni di gioco. Tuttavia, il test decisivo lo avremo naturalmente quando il sistema diventerà operativo al 100%”, ha spiegato Hellmut Krug, capo del progetto e della formazione dei fischetti rossocrociati.