SFL, assegnati a Lucerna e Stade Nyonnais i riconoscimenti (in denaro sonante) riservati a chi utilizza più elementi di 21 anni o meno

scritto da Claudio Paronitti
Swissporarena, Luzern

Nonostante una stagione deludente dal punto di vista sportivo, il Lucerna sorride per aver incassato una cifra notevole grazie ai suoi giovani calciatori

Come conclusione di un’esaltante stagione agonistica 2023-2024, la Swiss Football League annuncia le società vincitrici del trofeo riservato a chi ha usufruito delle prestazioni di elementi di 21 anni o meno

In Credit Suisse Super League il riconoscimento va chiaramente al Lucerna, mentre a dominare in dieci Challenge League è lo Stade Nyonnais.

Dopo il «Trofeo U21» e sette anni di «criteri di efficienza», il cosiddetto «Nachwuchs-Trophy» (o «Trophée de formation», o «Trofeo Giovani Talenti») ha caratterizzato l’ultimo esercizio di SFL. A differenza del suo predecessore, nel nuovo trofeo vengono conteggiati tutti i minuti giocati dai giocatori svizzeri U21 per club durante l’intera stagione (e non più solo le presenze nella formazione titolare).

» Tutte le informazioni sul «Nachwuchs-Trophy» (in tedesco)

» Tutte le informazioni sul «Trophée de formation» (in francese)

Un totale di 116 giocatori, titolari del passaporto rosso con croce bianca e con lo status di U21 (50 giocatori in Credit Suisse Super League e 66 in dieci Challenge League) hanno contabilizzato 312 punti.

Più di 200’000 franchi per il Lucerna
In Credit Suisse Super League ogni giovane calciatore raccoglie punti a partire da 300 minuti di gioco (da 1 a 8; in dieci Challenge League da 600 minuti di gioco). In totale, sono a disposizione 1,4 milioni di franchi, che vengono distribuiti tra tutti i 22 club affiliati alla SFL. Il Lucerna si è assicurato la quota maggiore nell’élite con esattamente 201’923,10 franchi grazie a 45 punti, ottenuti tra gli altri da Pascal Loretz, Ardon Jashari, Luca Jaquez e Severin Ottiger (tutti 8 punti ciascuno). Seguono Grasshopper con 73’496,43 franchi, Winterthur con 49’358,97 franchi e Basilea con 47’657,41 franchi.

» Classifica finale del «Trofeo Giovani Talenti» di CSSL

Quattro società di DCL superano la cifra di 100’000 franchi
In dieci Challenge League, quattro squadre hanno superato la soglia dei 100’000 franchi. Lo Stade Nyonnais ha raccolto la cifra-record della categoria cadetta (116’666,67 franchi), grazie a quattro talenti in prestito da due club vicini di casa, Servette (Edin Omeragić, Malik Sawadogo e Sidiki Camara) e Losanna (Karim Sow). Il Baden, retrocesso in Hoval Pronotion League, si è classificato secondo (112’179,49 franchi) davanti alla coppia Sciaffusa e Vaduz (entrambi con 107’692,31 franchi).

» Classifica finale del «Trofeo Giovani Talenti» di DCL

Leggi anche questi...