Condividi con:

Il sogno di Florian Kamberi di vestire la maglia dei Rangers, uno dei club più rappresentativi di Glasgow e della Scozia, è diventato realtà all’inizio del corrente anno solare, momento in cui il 25enne ha sposato la causa della società di Ibrox

Il trasferimento, giunto dopo 30 reti in 84 apparizioni con l’Hibernian di Edimburgo, si è concretizzato in particolare grazie alla volontà del tecnico Steven Gerrard: «È stato proprio lui a dirmi che mi seguiva da un anno e mezzo. È lui il mio più grande sostenitore. Dal canto mio, lo rispetto enormemente. Ha vissuto una carriera incredibile a livello mondiale. Oltre a ciò, è una personale di classe assoluta, che so cura dei suoi calciatori con una grande dedizione», le parole di elogio rilasciate dall’ex centravanti del Grasshopper al SonntagsBlick.

La crisi globale dovuta all’epidemia di Coronavirus sta facendo riflettere anche il privilegiato mondo del pallone: «Ho sempre sognato di giocare davanti a 50’000 spettatori e non voglio mollare proprio ora che l’avventura ha appena preso avvio. Darò tutto me stesso per rimanere qui molto tempo», la chiosa dell’ex nazionale rossocrociato, che ora difende i colori dell’Albania.

(nella foto: Florian Kamberi – © Getty Images/blick.ch)