Anche la seconda casalinga di Marcel Koller termina con la conquista dei tre punti: il Basilea supera il Sion con uno spettacolare 3-2

Al “St. Jakob-Park” renani e biancorossi si affrontano a viso aperto e – tolto lo Young Boys – dimostrano di essere due delle favorite di questa stagione.

La partita in riva al Reno si apre come meglio non poteva per i padroni di casa, passati in vantaggio dopo appena 48 secondi grazie ad Albian Ajeti, che converte da corta distanza il perfetto assist di Luca Zuffi.

Al 29′ altra azione da manuale dei renani: Geoffroy Serey Dié lancia sulla fascia destra Silvan Widmer, il quale crossa rasoterra al centro per l’accorrente Fabian Frei, che raddoppia.

Gli ospiti non si demoralizzano e, incitati da bordo campo da Maurizio Jacobacci, riescono prima a dimezzare lo scarto (al 40′) e poi persino a pareggiare (al 56′). Il marcatore è sempre lo stesso, il lettone Roberts Uldrikis.

Al 72′ André Luis Neitzke la combina grossa, intervendo in scivolata su un traversone innocuo di Widmer e prendendo in contropiede il proprio portiere Kevin Fickentscher, che non può far altro che osservare il pallone superare la linea bianca.

È infine Jonas Omlin a decretare il secondo successo consecutivo dei rossoblù in campionato. Il portiere venuto a inizio mercato da Lucerna respinge tutti gli attacchi vallesani, in particolare una conclusione di Pajtim Kasami destinata all’incrocio.

Si chiude quindi a due la striscia di vittorie per i romandi, mentre passa a due quella degli svizzero-tedeschi, decisamente rinati dall’avvento in panchina di Marcel Koller.