Prima Lega Femminile, il Lugano corona una stagione da favola, supera l’Oerlikon/Polizei e si laurea «super-campione» di categoria

scritto da Claudio Paronitti
© FC Lugano

© FC Lugano

L’atto conclusivo della stagione agonistica di Prima Lega Femminile ha avuto luogo presso lo Sportplatz Grüner Wald di Schattdorf

All’interno del rettangolo verde urano è andata in onda la finale per determinare la formazione «super-campionessa» della categoria. Ad affrontarsi le vincitrici dei due gironi, ossia l’Oerlikon Polizei ZH e il Lugano.

Il successo ha arriso alle bianconere, abili a superare le dirimpettaie confederate (che ritroveranno il prossimo esercizio in Lega Nazionale B) all’appendice dei calci di rigore (5:4, dopo il 2:2 di tempi regolamentari e supplementari).

A coronare una stagione da favola è dunque l’appendice dei tiri dal dischetto dopo la doppietta di Matilde Gianola (17′ e 23′) che ha ribaltato l’immediato vantaggio zurighese di Deborah Maria Bäcker (1′) ed è giunta prima del definitivo due a due di Rahel Moser (35′).

Nessun altro sigillo si è registrato nei successivi giri di lancetta e così si è dovuto procedere ai penalty. A differenza di quanto accaduto per la squadra machile in finale di Helvetia Coppa Svizzera con il Servette, le ragazze di Mauro Ardizzone mantengono il sangue freddo e conquistano la vittoria.

Leggi anche questi...