Fra poco più di un paio di settimane, la Nazionale Svizzera femminile svolgerà un campo di allenamento in Spagna, dove disputerà due incontri amichevoli

Il commissario tecnico Nils Nielsen ha selezionato 26 giocatrici per le partite internazionali contro l’Austria di venerdì 6 marzo (ore 19:00) e martedì 10 marzo 2020 (ore 18:00), che avranno luogo all’Estadio Municipal de Marbella. Accanto a otto giocatrici che militano in Lega Nazionale A sono state selezionate anche 18 giocatrici delle maggiori leghe europee. Per il campo di allenamento in Spagna Nielsen potrà pertanto disporre delle migliori giocatrici.

La Svizzera disputerà i due test contro la numero 21 del ranking mondiale per prepararsi all’importante partita di qualificazione al Campionato Europeo contro il Belgio del 14 aprile a Leuven (Oud-Heverlee). «Vogliamo preparare la partita contro il Belgio nel miglior modo possibile e con le migliori giocatrici» ha affermato il 48enne danese.

Francesca Calò ritorna in squadra

La Bundesliga tedesca è la lega più rappresentata nella selezione rossocrociata con ben otto giocatrici, tra cui il trio Elvira Herzog, Rachel Rinast e Francesca Calò. Ella, la cui ultima selezione nella Nazionale A risale al maggio del 2019, ha impressionato il tecnico della selezione con le sue prestazioni in campionato: «Francesca ha giocato molto bene nella prima parte della stagione a Colonia. Sarà interessante rivederla in Nazionale».

Il club più rappresentato nella selezione per le due partite internazionali contro l’Austria è lo Zurigo. Le tigurine convocate sono Lorena Baumann, Fabienne Humm, Julia Stierli e Cinzia Zehnder. Impegnate con i rispettivi studi, le ultime due potranno partecipare solo in parte al campo di allenamento.

Svenja Fölmli raccoglierà minutaggio nella Under 19

Dal canto suo, Svenja Fölmli si preparerà invece con la Under 19 per il torneo élite. La diciassettenne rossocrociata e attaccante del Lucerna rafforzerà la Nazionale Under 19 di Nora Häuptle a La Manga per le partite internazionali contro Francia, Italia e Islanda. Per Nielsen, la giovane calciatrice biancoblù continua ad essere una pedina importante: «Per Svenja è ora importante raccogliere minutaggio. Nella Under 19 avrà molto più spazio che con noi. Per la partita contro il Belgio potrebbe comunque rappresentare un’opzione».

(nell’immagine: le 26 convocate della Nazionale Svizzera femminile – © ASF_SFV/football.ch)