Condividi con:

Mercoledi 11 marzo presso la Cerutti Caffè di Novazzano, la FTC assieme alla Commissione Arbitri hanno presentato il progetto Fair Play e Reclutamento Arbitri.

Presenti il Presidente della FTC Fulvio Biancardi e Responsabile Arbitri Silvio Papa.

Il motivo di questo progetto

Si tratta di due progetti conglobati in uno, appunto Fair Play e Reclutamento Arbitri. Per quanto riguarda il primo, dopo aver esaminato e fatto le dovute riflessioni, abbiamo concluso che la semplice distribuzione di volantini non raggiungeva lo scopo ma il tutto doveva essere supportato da qualcosa di visivo.

Come Commissione Arbitri, lo scorso ottobre, abbiamo elaborato un progetto presentato e appoggiato dal Comitato della FTC e che vedrà interessate tutte le categorie, dagli allievi D9 alla Seconda Lega e verrà proposto su tutti i campi del Ticino e della Mesolcina.

Si tratta di:

Tutti gli arbitri indosseranno, nei tre giorni previsti dal progetto (che verranno riprogrammati al momento della ripresa dei campionati ndr), un’apposita maglietta sulla quale verrà sensibilizzato il Fair Play dentro e fuori dal campo, in seguito queste magliette verranno usate per il riscaldamento pre-partita.

Nella categoria D9 i mini arbitri indosseranno questa maglietta fino al termine del campionato. Un segnale, questo, che dovrebbe far riflettere settimana dopo settimana.

Inoltre, all’inizio della partita, quale segnale di distensione, verrà consegnato ai due capitani un sacchetto contenente un piccolo regalo e una documentazione inerente al Fair Play come pure una documentazione con il tema del reclutamento arbitri da distribuire nelle successive partite a genitori e spettatori che si trovano a bordo campo.

Proseguimento del progetto con il “Terzo Tempo Village”

Il progetto non si fermerà qui ma tutte le società avranno la possibilità di organizzare, sia prima della fine del campionato sia durate la prossima stagione, se richiesto anche con la collaborazione della Commissione Arbitri, il “Terzo Tempo Village“.

Si tratta di un momento che inizia subito dopo la partita, direttamente sul terreno di gioco, giocatori, allenatori e arbitri si saluteranno a centro campo e dopo la doccia, si ritrovano al “Terzo Tempo Village”, un momento di riflessione sul fair Play ma anche un momento sul reclutamento arbitri. Questo momento, il “Terzo Tempo Village”, non è indirizzato unicamente alle categorie allievi ma può essere allargato anche agli attivi.

Reclutamento arbitri

Il movimento arbitrale ad oggi si compone di 201 tesserati, in questo numero sono compresi istruttori, coach e arbitri che vengono convocati in lega superiore. L’effettivo a disposizione per coprire le circa 200 partite è di 130 arbitri, purtroppo molti di essi devono essere impiegati almeno due volte per ogni fine settimana a scapito sicuramente della qualità della prestazione.

Per rendere l’idea, ecco i numeri del corso per debuttanti arbitri che si è appena concluso:

20 iscritti di cui:

  • 4 non si sono presentati
  • 2 provenivano dall’Italia e la situazione attuale li ha bloccati e li abbiamo invitati ad iscriversi al prossimo corso di agosto
  • 2 non hanno ricevuto il permesso dal medico
  • 1 non ha superato in modo netto il test fisico
  • 1 ha abbandonato il corso senza giustificazione
  • 5 non hanno superato il test teorico e hanno dovuto rifarlo

per cui 10 inizieranno l’attività.

Interpretando i numeri qui sopra e le motivazioni attuali ognuno può fare le proprie deduzioni e giudicare in che modo il movimento arbitrale venga preso seriamente in considerazione.

Chalcio: non sarebbe possibile, per quanto riguarda il Fair Play, agire in modo preventivo, dialogando con allenatori e dirigenti all’interno delle società, per fare in modo di “educare” gli attori in campo per prevenire spiacevoli situazioni, soprattutto in ambito calcio giovanile?

A partire da questo girone di ritorno, ci saranno alcune istruttori GISI che andranno sui campi a controllare il comportamento degli allenatori, successivamente saranno effettuati degli incontri con loro, ma non è facile, stiamo pensando come organizzarli, probabilmente secondo le varie categorie. Di recente Livio Bordoli è venuto in Commissione Arbitri portando la voce degli allenatori ed ha ascoltato anche quella degli arbitri, per cui si sta cercando di organizzare qualcosa in merito. E’ stata organizzata lo scorso anno delle serate sulle “Nuove Regole” mettendoci a disposizione per andare presso di loro ma su circa 120 società hanno risposto in 3, davvero peccato.

Ecco il video della conferenza stampa, by MargaTV.