Challenge League, round-up 36ª giornata: risultati, marcatori, resoconti delle cinque sfide e classifica

scritto da Claudio Paronitti
Il Sion può ufficialmente festeggiare: dopo un solo anno di purgatorio, i vallesani tornano con pieno merito in Credit Suisse Super League

Il Sion può ufficialmente festeggiare: dopo un solo anno di purgatorio, i vallesani tornano con pieno merito in Credit Suisse Super League

La 36a e ultima giornata della stagione agonistica 2023-2024 del campionato cadetto di dieci Challenge League è stata proposta nel pomeriggio del Lunedì di Pentecoste

Ventuno reti in cinque duelli. È questo quanto propongono le dieci compagini della seconda serie rossocrociata nelle ultime rispettive fatiche. Come ampiamente previsto, il Sion ufficializza il suo ritorno in Credit Suisse Super League, battendo per tre a zero lo Sciaffusa. Con il medesimo risultato, il Thun sii assicura la vittoria a Wil. Mentre lo Stade Nyonnais e l’Aarau si salutano con uno spettacolare quattro a tre a favore dei gialloneri, gli altri due duelli (Baden-Neuchâtel Xamax e Vaduz-Bellinzona) vanno in archivio con quattro reti ciascuna (due per parte). Ecco, di seguito, i risultati, con annessi marcatori, sintesi degli eventi e, in calce, la classifica dopo trentasei turni ufficiali di DCL.

FC BADEN vs NEUCHÂTEL XAMAX FCS 2:2 (1:1)

Stadion Esp, 2’778 spettatori – [20′ Soumaïla Bakayoko 0:1, 37′ Marvin Spielmann 1:1, 51′ Kenan Fatkič 1:2, 80′ Guillaume Furrer 2:2]

I primi istanti della sfida vedono un’attività più propensa all’offensiva dei neocastellani. Non è un caso se al ventesimo Saoumaïla Bakayoko sfrutta al massimo il lavoro preparatorio tra Ashvin Balaruban e Jessé Hautier, oltre alla deviazione decisiva di Angelo Campos che mette fuori gioco Anthony Mossi, per insaccare a porta vuota. A questo punto, gli argoviesi si svegliano dal torpore, trovando una clamorosa traversa con Davide Giampà. Essa è l’anticipazione del pareggio siglato da Marvin Spielmann, abile a evitare l’uscita di Ysias Hummel sul lancio in profondità di Stefano Cirelli e a iscrivere il gol nonostante il disperato tentativo di rientro di Balaruban. In avvio di ripresa, un rilancio approssimativo della retroguardia locale permette a Kenan Fatkič di prendere la mira dai sedici metri e di riportare avanti gli ospiti. Gli uomini di Michael Winsauer non intendono chiudere il campionato con una nuova battuta d’arresto e così all’ottantesimo trovano con Guillaume Furrer la rete che consente loro di raggranellare un punto.

FC SION vs FC SCHAFFHAUSEN 3:0 (1:0)

Stade de Tourbillon, 12’594 spettatori – [41′ Dejan Sorgić 1:0, 50′ Dejan Sorgić 2:0, 81′ Joël Schmied 3:0]

Praticamente certi di salire direttamente in Credit Suisse Super League, i vallesani trovano un ambiente che mancherà sicuramente nel corso del prossimo esercizio cadetto. Forse un po’ distratti, i padroni di casa rischiano di trovarsi sotto nel punteggio in due occasioni. Al ventunesimo, Gora Diouf effettua un improbabile passaggio a ritroso per Reto Ziegler, il quale scivola, permettendo a Marc Giger di involarsi verso Timothy Fayulu e mancando tuttavia l’appuntamento con il gol. Al trentasettesimo, un destro a giro dal limite di Nuno da Silva, servito da Ridge Munsy, si spegne oltre la traversa. Quattro giri d’orologio più tardi, a seguito di un cross dalla sinistra e una sponda di Joël Schmied, Dejan Sorgić è lesto nello sbloccare il punteggio da distanza ravvicinata, scacciando i fantasmi che iniziano ad aleggiare sotto le volte dell’impianto romando. A chiudere ogni discorso ci pensa il difensore centrale Joël Schmied, uno dei baluardi dell’annata, autore di un semplice tap-in dopo un preciso cross sul secondo palo di Baltazar Costa.

FC STADE NYONNAIS vs FC AARAU 4:3 (2:1)

Centre Sportif de Colovray, 810 spettatori – [18′ Sidiki Camara 1:0, 32′ Quentin Gaillard 2:0, 36′ Nikola Gjorgjev 2:1, 48′ Elias Pasche 3:1, 61′ Franck Koré 4:1, 71′ Shkëlqim Demhasaj 4:2, 80′ Dorian Derbaci 4:3]

Nel soleggiato pomeriggio vodese sono i padroni di casa dettare legge nella prima mezz’ora. Dapprima, Luca Gazzetta effettua un preciso cross in area per un isolato Sidiki Camara, il quale non incontra alcuna difficoltà nel superare Marvin Hübel. Il raddoppio giunge puntuale con Quentin Gaillard, il più rapido a sfruttare una situazione caotica in area argoviese. La scossa per la formazione ospite proviene da un calcio di punizione diretto di Nikola Gjorgjev, che supera la barriera e s’infila nell’angolino alla destra di Edin Omeragić. Come capitato nella frazione precedente, gli svizzero-francesi entrano in campo più convinti e nei primi sedici minuti calano tris e poker con Elias Pasche (dimenticato dall’intera retroguardia sull’assist dalla fascia di Victor Petit) e Franck Koré (che insacca da un metro il corner di Malik Sawadogo). I confederati intendono chiudere l’annata con onore e per poco non riescono nell’impresa, avvicinandosi solamente al completamento della remuntada con il colpo di testa di Shkëlqim Demhasaj e il potente destro all’incrocio dei pali dall’interno dei sedici metri di Dorian Derbaci.

FC VADUZ vs AC BELLINZONA 2:2 (0:1)

Rheinpark Stadion, 1’818 spettatori – [40′ Ilan Sauter 0:1, 73′ Rodrigo Pollero 0:2, 87′ Seifedin Chabbi 1:2, 90′ +6′ Milan Gajić 2:2 (rigore)]

CLICCA QUI per il report della sfida tra principini e granata.

FC WIL 1900 vs FC THUN 0:3 (0:0)

Lidl Arena, 2’556 spettatori – [47′ Leotrim Dushica 0:1, 69′ Marc Gutbub 0:2, 79′ Valmir Matoshi 0:3]

Dopo una prima frazione a reti inviolate, al rientro dagli spogliatoi gli uomini di Mauro Lustrinelli sbloccano il punteggio con un colpo di testa di Leotrim Dushica sulla pennellata da palla ferma dii Miguel Castromán. Un’altra precisa incornata, di Marc Gutbub sul vellutato assist di Nando Toggenburger, definisce la squadra conquistatrice della posta piena. A rendere dolce, e nel contempo amara, la lunga trasferta nella Svizzera orientrale è la pregevole azione personale di Daniel Dos Santos, il quale serve Valmir Matoshi per un pregevole destro a giro che coincide con il quarto sigillo personale. Per il #27 si tratta invece del nono passaggio decisivo di una stagione che per i bernesi proseguirà con il barrage per l’ascesa nella massima serie contro il Grasshopper.

CLASSIFICA DIECI CHALLENGE LEAGUE, 36a GIORNATA (20.05)
# G V N P RETI +/- PUNTI
1 FC Sion 36 23 10 3 72:23 +49 79
2 FC Thun 36 23 7 6 73:38 +35 76
3 FC Vaduz 36 13 10 13 67:55 +12 49
4 Neuchâtel Xamax FCS 36 11 16 9 55:45 +10 49
5 FC Wil 1900 36 11 11 14 48:52 -4 44
6 FC Aarau 36 12 7 17 51:59 -8 43
7 FC Stade Nyonnais 36 11 10 15 45:58 -13 43
8 AC Bellinzona 36 11 9 16 39:50 -11 42
9 FC Schaffhausen 36 8 14 14 36:55 -19 38
10 FC Baden 36 6 8 22 31:82 -51 26

Leggi anche questi...