Condividi con:

Quando nell’estate del 2018 si concretizzò il suo trasferimento al Borussia Mönchengladbach, Michael Lang iniziò a vivere un sogno che coltivava sin da bambino. Negli ultimi mesi, il sogno si è tramutato in un incubo, tanto da far pensare a un ritorno in Patria

Il 29enne laterale destro, utilizzato anche sul lato opposto, è sotto contratto con i Fohlen fino al 30 giugno 2022. Questa stagione è tuttavia un membro del Werder Brema, che lo ha acquisito in prestito con diritto di riscatto (che non verrà esercitato) con le intenzioni di affidargli la fascia di competenza del reparto arretrato.

Dopo un inizio convincente, man mano che trascorrevano le giornate le gerarchie sono cambiate e il calciatore sangallese si trova ora in una situazione scomoda. Nel contempo, non ha alcuna voglia di perdere fiducia in sé stesso e cercherà di convincere il suo tecnico a concedergli un’ulteriore possibilità.

Lo stesso giocatore si è così confidato attraverso un’intervista rilasciata al numero di marzo della rivista OFV Info, in cui spiega che «tutte e tre le parti in causa hanno immaginato che la situazione evolvesse in modo leggermente diverso. Ma il calcio, purtroppo, non è un concerto da sogno. Ciò che puoi fare ogni giorno è cercare di migliorare. Sono però convinto che il duro lavoro sarà premiato. L’allenatore prende sempre le sue decisioni completamente nell’interesse della squadra e sa esattamente su quali giocatori può contare».

L’analisi si sposta poi sui prossimi passi, che potrebbero portarlo a un ritorno anticipato in Svizzera: «Ho smesso di pensare troppo al mio futuro e di definire dei piani perché non è possibile prevedere così tanto nel mondo del calcio. Posso tuttavia dire che non dimenticherò mai da dove vengo. San Gallo è e rimane la mia casa e potrei chiaramente immaginare di giocare ancora una volta per i biancoverdi. Vedremo quindi cosa mi riserverà il futuro».

(nella foto, a sinistra: Michael Lang – © SV Werder Bremen)