Condividi con:

 

Il Chiasso segna due reti in un concitato finale, ma vengono annullate. L’arbitro Turkes non convalidale le  reti di Rossini. Peccato il Chiasso avrebbe meritato di vincere.

Chiasso -Vaduz   0:0 (0:0)

Vaduz: Büchel: Sülüngoz, Schmid, Simani; Dorn, Gajic (82′ Gajic), Lüchinger, Schwizer (46′ Schwizer); Sutter (64′ Milinceanu), Cicek (71′ Frick), Coulibaly.

Chiasso: Guarnone; Martignoni, Aquaro, Conous (64’Huser); Dixon, Bahoul, Hajrizi, Gamarra; Malinowski (53′ Aliu) Almeida, Rossini.

Note:   Stadion Rheimpark,   spettatori. Arbitro; Sig, Mirel Turkes. Nel Vadud assenti per infortunio Hofer e Wieser, non convocati invece Rahimi,  Sele, Sele, Saglam, Gomes, mentre il  Chiasso è privo di Bellante, Jacot, Berzati, Epitaux, Antunes, Marzouk, Pollero, Cyzas e Doldur (tutti infortunati), Hadzi (non convocato). Ammoniti: 18′ Hajrizi, 32′ Lüchinger, 36′ Gamarra, 66′ Bahloul, 75′ Simani.

Ben 11 giocatori in infermeria, ma il Chiasso porta a casa un pareggio che doveva e poteva essere sicuramente una vittoria. Su i 90 minuti è stata la squadra di Lupi  a mostrare le migliori azioni e anche le occasioni da rete più ghiotte ,  portano la firma dei rossoblu. Due reti il Chiasso le ha anche segnate . All’89’ e 91′ Rossini ha trovato la via della rete, ma l’arbitro Turkes ha annullato entrambe le segnature, invano le proteste dei giocatori ticinesi.

Una prova d’orgoglio, su un campo sempre molto ostico per Martignoni e Co., ma questa volta ad avere ragione è stata  una prestazione che lascia ben sperare per il futuro.

Dicevamo degli infortunati, all’ultimo momento anche Epitaux, Antunes e Piccinni non hanno potuto scendere in campo, ma chi ha giocato ha reso al massimo. Rimane il rammarico della sfiorata vittoria, che avrebbe sicuramente meritato.

Chiasso quindi chiamato sabato pomeriggio al Riva IV, inizio ore 17.00, contro il Wil, di confermare quanto visto oggi al Rheinpark, 3 punti sono obbligatori, lo Sciaffusa continua a far punti…..